L’era dei White Sox di Jerry Reinsdorf prende un’altra svolta con la spinta del nuovo stadio

Noticias relacionadas: Noticias Similares

Per tutto il suo mishegas e cattiva direzione, il presidente dei Chicago White Sox Jerry Reinsdorf ha ragione su una cosa: o adesso o più tardi.

O sta chiedendo alla città e allo stato più di un miliardo di soldi pubblici per un nuovo stadio in questo momento, oppure qualcun altro lo chiederà in futuro.

Della possibilità che i White Sox lascino la città si vocifera da mesi, dalle voci di un interesse del Nashville all’insinuazione più diretta di Reinsdorf in una recente intervista con Crain’s Chicago secondo cui qualcuno comprerà la squadra e vorrà trasferirla.

Con l’avvicinarsi del suo 88esimo compleanno, l’attenzione di Reinsdorf in questo momento non è sul miglioramento delle prospettive difensive della squadra o sulla marcia dei Bulls verso il torneo di play-in. Lui parla di un nuovo stadio.

Questa rara intervista mediatica con Crain’s è seguita immediatamente al suo viaggio a Springfield, Illinois, per chiacchierare con i legislatori statali nella sua ricerca di un nuovo stadio che sarebbe stato finanziato da qualcuno diverso da lui.

Poche persone al di fuori dell’orbita immediata di Reinsdorf sono entusiaste dell’idea di finanziare un altro campo di gioco per lui. Ma nel mondo di Reinsdorf, gli abitanti di Chicago sono tutti sottovento rispetto al suo fumo di sigaro, sempre alla ricerca di una boccata d’aria fresca.

Al giorno d’oggi, è offensivo per la nostra sensibilità più istruita quando i proprietari di franchising sportivi chiedono denaro pubblico. È molto offensivo quando viene da Reinsdorf, un ricco proprietario di due squadre, che dà la mano per la seconda volta.

Non sorprende, ovviamente, che Jerry cerchi denaro “gratuito”. È un proprietario. E’ quello che fanno.

Reinsdorf ha ancora i suoi difensori che gli sono fedeli, ma anche loro non possono sostenere che i White Sox non siano una delusione perenne sotto la sua guida. Certo, puoi scaricare la colpa sul front office, sui giocatori o anche sui tifosi, ma non puoi discutere i fatti. Jerry è il capo e i suoi affari vanno male.


Nei giorni più felici, Jerry Reinsdorf mostra la palla dall’ultima delle World Series del 2005. (Ron Vesely / Foto MLB tramite Getty Images)

Solo pochi anni fa, i Sox erano i beniamini della città, una squadra da 93 vittorie con personalità forti e un futuro brillante. Ora, dopo una serie di calamità, sono di nuovo trincerati nel bunker dell’AL Central: i perdenti della grande città in una divisione del piccolo mercato.

E Reinsdorf è tornato ai suoi trucchi di fine anni ’80, cercando di convincere tutti che un nuovo campo da baseball non sarà solo una sorta di panacea competitiva per il suo club, ma anche un vantaggio per Chicago e lo stato dell’Illinois. E se non ottiene ciò che vuole, beh, la squadra potrebbe non giocare a Chicago nel prossimo futuro. Sta solo cercando di aiutare.

In passato, utilizzava Tampa-St. Petersburg per ottenere il suo nuovo parco a Chicago. Al giorno d’oggi, non minaccerà realisticamente di spostare la squadra da solo. In quell’intervista con Crain’s, sta minacciando che i potenziali proprietari che un giorno acquisteranno i Sox, probabilmente dopo la sua scomparsa, minacceranno probabilmente di spostare la squadra. Quindi dategli i soldi adesso per evitare che ciò accada.

Sono qui per dire che a questo riguardo non ha torto.

Chiunque acquisterà i Sox, tra qualche anno o tra dieci anni, probabilmente vorrà un nuovo stadio se la squadra gioca ancora al Guaranteed Rate Field. Ora, ci sono alcuni potenziali proprietari che potrebbero vedere il valore nel mantenere i Sox dove sono e fare le cose per sistemare il parco e l’area circostante che Reinsdorf non è disposto a fare. Ma posso immaginare che le cose andranno come quando Tom Ricketts e la sua famiglia comprarono i Cubs. Ricketts ha aspettato fino a dopo la sua prima stagione come proprietario per svelare un piano che avrebbe preso il controllo dei dollari dei contribuenti esistenti per finanziare miglioramenti redditizi per la sua attività privata.

Ricketts non è riuscito a ottenere centinaia di milioni di dollari (anche se ha ottenuto qualche aiuto) per rinnovare Wrigley Field e il suo campus. Ma ci riuscì giusto in tempo perché i Cubs vincessero finalmente una World Series.

Il motivo per cui i Cubs non si sono trasferiti a Rosemont o altrove è perché Wrigley Field è una mucca da mungere. Il campo Tariffa garantita non lo è.

I White Sox hanno una base di fan più piccola rispetto ai Cubs e il loro stadio non è un’attrazione turistica. Quindi i proprietari potrebbero minacciare di trasferirsi. Ma questo è nel futuro. In questo momento, lo stato e la città hanno questioni più urgenti, finanziarie o di altro tipo. Il governatore JB Pritzker ha detto che non intende dare soldi ai proprietari delle squadre per i nuovi stadi. Il sindaco di Chicago Brandon Johnson, che si candidava come progressista, è sotto pressione da parte di due squadre che ora cercano di muoversi.

Dal punto di vista delle pubbliche relazioni, i proprietari sconosciuti otterrebbero più sostegno nel chiedere i soldi dei contribuenti rispetto a Reinsdorf. Nonostante tutto il lavoro filantropico che i Sox hanno svolto nella comunità, per tutta la lealtà che ha dimostrato verso i suoi dipendenti e per tutto l’amore genuino che ha per il baseball, Reinsdorf ha sperperato tutta la buona volontà che abbia mai avuto.

Reinsdorf dice da anni che vuole che i suoi figli vendano la squadra quando se ne andrà. Lo richiederanno i soci del suo gruppo di proprietà, alcuni dei quali sono con lui da quando ha acquistato la squadra nel 1981. Ma la famiglia Reinsdorf se la caverà molto bene quando ciò accadrà.

Nel 2021, Michael e Jonathan Reinsdorf si sono offerti di acquistare quote di proprietà dai soci accomandanti della squadra, anche se a una valutazione bassa. Alcuni partner li hanno accettati, il che ha aumentato la partecipazione della famiglia nel franchise. Jerry Reinsdorf ha detto a Crain’s di possedere più del 19% della squadra secondo quanto riportato da Forbes.

Un accordo concordato con denaro pubblico per un nuovo stadio aggiungerà un valore significativo alla franchigia, che si stima già valga circa 2 miliardi di dollari. Quindi è logico che stia cercando di sistemare la cosa adesso. Consideratela una pianificazione patrimoniale.

Se i giorni dei White Sox a Bridgeport sono contati, è un peccato. Nonostante tutte le lamentele che senti a riguardo, in realtà è una posizione piuttosto buona nel South Side, appena fuori dall’autostrada e vicino a una fermata della linea rossa.

Lo stadio è rivolto nella direzione sbagliata e l’area circostante ha l’atmosfera del parcheggio del Woodfield Mall, ma il quartiere di Armor Square è la casa della squadra dal 1910, quindi c’è un po’ di storia lì. I Sox non hanno mai fatto abbastanza per creare un ambiente tipo “ballpark village”, né hanno commercializzato lo stadio e il quartiere circostante abbastanza bene da convincere i turisti a visitarlo.

Se la squadra fosse buona, anno dopo anno, le presenze lo rifletterebbero. Ma non dirlo a Reinsdorf. È in modalità scusa. È una strategia di pubbliche relazioni e uno stile di vita.

In una delle parti più irritanti della sua intervista a Crain, Reinsdorf ha detto al giornalista di Crain Greg Hinz che i problemi di presenza della squadra erano dovuti esclusivamente alla posizione dello stadio e non al risultato di decenni di scarse capacità decisionali.

Reinsdorf ha sottolineato che dopo la vittoria della squadra nelle World Series nel 2005, «non abbiamo superato la soglia dei 3 milioni di presenze» nel 2006.

In quella stagione, i Sox hanno guadagnato “solo” 2,96 milioni, che rimane il punteggio più alto della franchigia e dimostra il contrario di quanto aveva affermato. Ciò ha mostrato cosa succede quando il successo dei Sox spinge le persone ad acquistare gli abbonamenti. Si è trattato di un aumento di oltre un milione di fan rispetto al 2004, l’anno prima delle World Series.

Dopo che lo stadio si aprì a grandi folle, le presenze crollarono a metà degli anni ’90 dopo che lo sciopero annullò la possibilità dei Sox di vincere una World Series. Reinsdorf fu un falco del lavoro e un cattivo pubblico in quel fiasco.

Dopo che i Sox vinsero le World Series un decennio più tardi, la squadra non riuscì a sfruttare quello slancio e le presenze diminuirono per otto stagioni consecutive, scendendo fino a 1,65 milioni nel 2014.

In quell’arco di tempo, la squadra ha avuto cinque stagioni perdenti e ha raggiunto i playoff solo una volta. Dopo aver vinto la divisione in modo entusiasmante nel 2008, i Sox hanno intrapreso una serie di 11 anni senza saltare la postseason.

La squadra ha pareggiato nuovamente 2 milioni nel 2022, l’anno dopo aver vinto la sua divisione. In quella stagione 2021, la partecipazione allo stadio è stata ridotta dalle normative sulla pandemia. Ma dopo la loro revoca, i Sox attiravano folle di oltre 30.000 fan a partita nel fine settimana. I Cubs erano giù e i Sox erano su.

L’anno scorso, i Sox hanno registrato il calo maggiore di presenze nel baseball (meno 339.731, secondo Baseball-Reference) e non è stato perché sia ​​faticoso arrivare a Bridgeport. Fondamentalmente, tutto il baseball ha visto un aumento delle presenze o è rimasto relativamente stabile, tranne i Nationals e i White Sox. Washington ha perso 1.982 tifosi a partita e i Sox ne hanno persi 4.194. I tifosi si sono rivoltati contro questa squadra e questi modelli di partecipazione mostrano, ancora una volta, che se vinci, i tifosi verranno al South Side. E se non lo fai, non lo faranno.

I fan dei Sox sono stanchi di essere delusi e, dopo una stagione di 101 sconfitte, sarà dura per i Sox pareggiare 1,6 milioni nel 2024. Inoltre, il popolare conduttore televisivo della squadra Jason Benetti è partito per un lavoro con i Detroit Tigri.

Nel frattempo, i Tampa Bay Rays, che stanno ancora cercando di sfuggire alla cupola costruita per la squadra di Reinsdorf e disegnano come una squadra di lega minore, arrivano ai playoff quasi ogni anno contro la dura concorrenza dell’AL East. Naturalmente, si tratta di un’organizzazione progressista ed esperta che ha capito come vincere costantemente con un budget ridotto. Reinsdorf, nel frattempo, si esprime in modo poetico su quanto amasse David Eckstein perché ci aveva provato duramente.

Uno stadio da baseball del South Loop nel mezzo di un quartiere di recente sviluppo lungo il fiume è sicuramente intrigante. I rendering sembrano fantastici, come sempre i rendering. L’idea di un nuovo stadio, di una ripartenza, sembra grandiosa, ma vale ben più di un miliardo di dollari in soldi delle tasse?


Un rendering di un potenziale nuovo campo da baseball per i White Sox nel South Loop. (Per gentile concessione di Related Midwest)

Ero una delle persone che prendeva in giro Ricketts per aver chiesto soldi pubblici per rinnovare il Wrigley Field più di una dozzina di anni fa, ma lui, almeno, aveva ragione.

I Cubs sono l’unica squadra in città che porta una quantità significativa di nuovi soldi alla città grazie al Wrigley Field. La gente visiterà Chicago per assistere alle partite dei Cubs e poi spendere soldi in giro per la città. Ora non sono tanti soldi come la ricerca del team vorrebbe far credere, ma non è niente.

I Sox hanno una base di fan più piccola rispetto ai Cubs e non hanno il vantaggio di trovarsi in un vivace quartiere del North Side e in un’attrazione turistica di uno stadio. Con il supporto locale è una squadra che dovrebbe fruttare dai 2 ai 2,5 milioni l’anno. Ma hanno bisogno di vincere.

Reinsdorf ne ha avuto abbastanza della ricostruzione fallita (e dei suoi alti salari) la scorsa stagione, licenziando il suo dirigente più fidato, Kenny Williams, e il direttore generale Rick Hahn. In rari commenti pubblici, Reinsdorf ha detto che aveva fretta di migliorare, quindi ha promosso il direttore della fattoria della squadra, Chris Getz, a GM. Getz sta ricostruendo la squadra a buon mercato, concentrandosi su difensori sicuri e ragazzi della clubhouse. Il totale delle vincite previste per il 2024 varia da 65,6 (PECOTA) a 67 (FanGraphs).

VAI PIÙ PROFONDO

Greenberg: Il GM dei White Sox Chris Getz e il suo team hanno molto da dimostrare nel 2024

Con il presente della squadra di baseball che sembra cupo, perché non guardare al futuro?

Con i Bears che cercano aiuto anche per un nuovo stadio, in città o sul loro terreno ad Arlington Heights, Reinsdorf sta cercando di essere proattivo per la propria fetta di torta.

Le strutture di finanziamento per un nuovo parco, come discusso da Reinsdorf e dagli sviluppatori Related Midwest, prevedono una tassa alberghiera esistente e possibilmente l’assunzione e l’estensione del debito per l’attuale parco dei Sox e per Soldier Field nei prossimi decenni circa. Vogliono anche un distretto fiscale speciale e vogliono utilizzare i soldi che la città ha già promesso per aiutare con il miglioramento delle infrastrutture nella zona. Vogliono molto e promettono molto.

Ma ovviamente questi tipi di progetti per gli stadi si basano sempre su proiezioni fiscali rosee e su promesse che spesso non si realizzano. Ma non sarà un problema di Jerry.

Sono passati 33 anni da quando il New Comiskey Park è stato aperto dopo che il governatore e i leader statali hanno fermato il tempo (letteralmente) per aiutare Reinsdorf.

Dove sarà questo franchise tra altri 33 anni?

Reinsdorf se ne sarà andato da tempo. I politici saranno andati avanti. I White Sox potrebbero giocare nel South Loop, a Nashville o a Portland.

Forse a quel punto la squadra avrà finalmente firmato un contratto da 100 milioni di dollari con un free agent. Forse a quel punto i White Sox e i loro fan saranno felici della loro sorte nella vita e nel baseball. Forse i Sox avranno aggiunto un altro trofeo delle World Series al loro caso.

La parola “forse” consente tutti i tipi di possibilità senza alcuna garanzia. Un po’ come quando un proprietario ti dice quanto sarà perfetto per tutti un nuovo stadio.

VAI PIÙ PROFONDO

Quali team, front office e manager sentono maggiormente la pressione? Gli addetti ai lavori intervengono

(Rendering in alto: per gentile concessione di Related Midwest)


Noticias relacionadas: Noticias Similares

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *